Robert Fludd, medico esoterista

 

Medico, filosofo e spagirista inglese, Robert Fludd nasce nel Kent, in Inghilterra, nel 1574. La sua giovinezza viene trascorsa attraversando l'Europa, soffermandosi soprattutto in Francia e in Germania, ma nel 1605 fa il suo ritorno a casa dove si laurea in medicina.




Robert Fludd

La sua vita è contraddistinta da una lunga polemica con la medicina dell'epoca per la sua visione magico-religiosa della malattia; secondo Fludd infatti quest'ultima è causata da entità demoniache ed è guarita per l'intervento divino degli angeli preposti alla cura delle varie affezioni subite.

La sua opera dedicata a tali ipotesi è senza dubbio il Tractatus Secundus Utriusque Cosmi Maioris scilicet et Minoris Metaphysica, Physica atque Technica Historica, in cui soprattutto nel secondo volume, approfondisce le idee mistiche che fanno di Fludd uno dei più importanti esoteristi di tutti i tempi.



Tractatus Secundus Utriusque Cosmi Maioris scilicet et Minoris Metaphysica, Physica atque Technica Historica, Openheid 1619. Inizio del secondo volume

Fludd assume particolare importanza per il suo impegno, in prima persona, nella difesa del nuovo movimento Rosacroce, pubblicando anche opere a sostegno di tale ordine, che ad oggi ancora per molti risulta leggendario, anche se ben attestato in diversi titoli. 

L'ordine di Rosacroce viene citato per la prima volta nell'opera, risalente al XIII secolo, Rosarium philosophorum,  un testo filosofico alchemico attribuito ad Arnaldo da Villanova.

Il titolo, appunto, Rosarium si riferisce alla simbologia della rosa, che nel Medioevo veniva associata soprattutto ad un'idea di perfezione e di infinito.

Il Rosarium philosophorum contiene circa venti illustrazioni xilografiche dedicate ai momenti fondamentali dell'dell'opus, ovvero, il procedimento alchemico che porta alla creazione della Pietra Filosofale.

Croce sormontata da una rosa, incisione dal Summum Bonum di Robert Fludd (1629), che riporta la scritta in latino «Dat Rosa Mel Apibus», uno dei motti ermetici dei Rosacroce, che significa «la rosa dà il miele alle api»

Negli anni 1616-1617 si concentrava sulla pubblicazione di alcune opere proprio a difesa del pensiero rosacrociano, con particolare attenzione e dedizione nel suo Tractatus Theologo-Philosophicus, un'opera che si occupa della vita, della morte e della resurrezione, secondo una visione alchemica della creazione, profondamente influenzata nell'Antico Testamento. Secondo Fludd, prima che ogni cosa fosse creata esisteva solo Dio, la Parola e la Luce e proprio quest'ultima rimane l'argomento centrale nell'opera, mentre la morte è rappresentata dal diavolo.

Nel suo trattato affronta e sviluppa anche altri problemi, come quello della caduta di Adamo che in origine era essere divino, capolavoro di Dio e pieno di splendore, caratteristiche queste che riguardando uno stato originario di grazia ripresi nella resurrezione. 

Robert Fludd Tractatus theologo-philosophicus..., Oppenheim, 1617.

Nello stesso periodo di realizzazione pubblica anche il già sopracitato Tractatus Secundus Utriusque Cosmi Maioris scilicet et Minoris Metaphysica, Physica atque Technica Historica, seguito da Medicina Catholicadel 1621 e Anatomiae Ampitheatrum del 1623 e il Clavis Phylosophiae et Alchymiae Fluddanae del 1633,, quest'ultima di rilevante interesse e importanza in quanto fu realizzato per una sorta di autodifesa contro le critiche mosse negli anni precedenti, di particolare importanza è senza dubbio anche il De Astrologia.

Maestro anche nel disegno le sue bozze descrittive sono di rara bellezza, le tavole da lui personalmente realizzate illustrano le sue opere ed uno dei maggiori esempi del suo lavoro è senza dubbio quello presente nel Tractatus Secundus Utriusque Cosmi Maioris scilicet et Minoris Metaphysica, Physica atque Technica Historica con "Della triplice visione dell'anima nel corpo", che ho avuto modo di ammirare, ed apprezzare da vicino, in una splendida e rara edizione posseduta da un collezionista italiano, che ringrazio per avermi concesso la riproduzione fotografica e la consultazione, ad uso personale per studio, dell'opera da lui caramente posseduta.

Tractatus Secundus Utriusque Cosmi Maioris scilicet et Minoris Metaphysica, Physica atque Technica Historica - "Della triplice visione dell'anima nel corpo"
Foto tratta da Wildebook - International promotion books and reading

Fludd muore l'8 settembre del 1637 a Londra ed ancora oggi la sua grande personalità influenza e alimenta la Massoneria tradizionalista, celebrato come maestro del Real Ordine degli Antichi Liberi e Accettati Muratori è inserito anche al 16° posto della lista dei Grandi Maestri del Priorato di Sion.

Commenti